QUALE È IL TUO SCOPO?
Ogni coppia è diversa: c’è chi predilige l’eleganza, chi vuole un matrimonio rustico, chi vuole solo passare una bella giornata in compagnia degli affetti più cari. 
Il mio scopo è quello di utilizzare la mia tecnica ed il mio stile per tradurre in immagine la storia del vostro giorno più bello! 

QUALE È IL TUO STILE?
Come stile fotografico prediligo il reportage unito ad un tocco di ritrattistica.
Reportage vuole dire potersi godere la giornata sentendosi a proprio agio e senza sentirsi “messi in posa” continuamente; raccontare il giorno del matrimonio attraverso immagini spontanee che permettono di cogliere attimi, momenti ed espressioni in modo molto naturale. La mia attenzione maggiore è quella di realizzare immagini in cui gli sposi possano riconoscere loro stessi e rivivere la gioia della giornata, dimenticandosi della mia presenza.

COME LAVORI DURANTE LA GIORNATA?
Come mi piace sempre dire “lavoro come vorrei che qualcuno lavorasse per me”. 
Il matrimonio è il vostro giorno e ve lo dovete giustamente godere (con tutta la fatica che si fa ad organizzarlo!). Preferisco quindi lavorare in maniera discreta, raccogliendo ogni dettaglio, seguendo gli sposi durante la giornata, parlando con parenti ed ospiti. Il cliché del fotografo super serioso e puntiglioso non fa per me; sono una ragazza solare a cui piace stare in compagnia. E poi diciamocelo: il matrimonio è qualcosa di bello, romantico e divertente, nessuno vuole un muso lungo che gira fra i tavoli ingrigendo l’atmosfera che tanto avete faticato per ottenere!

COME ORGANIZZI IL TUO LAVORO?
Propongo un servizio fotografico che copre tutto l’arco della giornata: dalla preparazione
degli sposi alla festa finale con il taglio della torta. Ovviamente in base alle vostre esigenze decideremo come sarà più opportuno programmare gli orari e gli spostamenti.

COSA RICEVEREMO ALLA FINE DEL MATRIMONIO?
Il pacchetto base che propongo consiste nella consegna di circa 400/600 fotografie ad alta risoluzione su supporto digitale (dvd, usb); il numero è molto indicativo in quanto varia in base a molti fattori (ore effettive di scatto, numero di invitati, sviluppo del matrimonio stesso, decorazioni…). 
Oltre alle foto digitali potete scegliere di aggiungere tutto quello che c’è da aspettarsi dopo un matrimonio: album, stampe, fotoquadri, bigliettini etc… . 
Inoltre ogni coppia di sposi riceverà un buono sconto del 5% da utilizzare per qualsiasi servizio fotografico eseguito successivamente al matrimonio stesso. Il presente buono avrà validità di 2 anni e potrà essere utilizzato dagli stessi sposi oppure potrà essere regalato a qualcuno di loro piacimento.

POST-PRODUCI LE FOTOGRAFIE?
Personalmente non mi piace stravolgere le fotografie di matrimonio con una pesante post-produzione, applicando filtri su filtri che snaturano il momento. La post-produzione dovrebbe solamente rifinire ed esaltare le emozioni riprese in quel momento, quindi lavoro solo su luci e colori già presenti nella scena. Ovviamente lascio spazio per qualche foto particolare da tenere in bianco e nero. Ci tengo a precisare che il reportage di matrimonio non è un servizio di moda. Pertanto non vengono eseguiti lifting o modifiche stravolgenti; vengono attenuate le rughe e le occhiaie ed eliminate le piccole imperfezioni.
Inoltre, solitamente evito di fare fotomontaggi innaturali, come foto in bianco e nero con il dettaglio colorato, non perché non sia capace di farlo, ma perché non rientra assolutamente nel mio stile.

CONSEGNI I FILE RAW ORIGINALI?
Una volta iniziata l’organizzazione delle nozze, avrete senza dubbio sfogliato qualche pagina web e, sicuramente, una di queste sarà stata “Le 10 cose da chiedere al fotografo di matrimonio” e probabilmente avrete scoperto questo nuovo termine: file RAW.
Mettiamola così: i file in formato RAW vi servono tanto quanto gli ingredienti del catering o gli aghi della sartoria che ha cucito il vostro abito. Inoltre, anche se li consegnassi, ci vogliono dei software appositi per essere letti. In conclusione no, non consegno gli originali: le foto vengono consegnate già sviluppate ed in formato JPEG.

DOPO QUANTO RICEVEREMO IL PRODOTTO FINITO?
I provini del vostro matrimonio saranno sviluppati entro 3 mesi dalla data del matrimonio; una volta scelte ed impaginate le fotografie da inserire nell’album, per la stampa dell’album c’è un tempo di attesa di circa un mese.

FOTOGRAFIE DI GRUPPO, SI O NO?
La mia risposta è: se volete, sì. Prenderci una mezzora per fare le foto con tutti i gruppi di parenti, amici o colleghi non è assolutamente un problema. Il reportage non può garantire la presenza di tutti gli invitati nelle foto, per cui questo è sicuramente il metodo migliore per essere sicuri di avere tutti. Anche durante la giornata, se desiderate delle specifiche foto di gruppo, vi basterà chiedermelo.

FOTO IN LOCATION, SI O NO?
Come per la domanda precedente, la risposta è: se volete, sì. Io le consiglio caldamente in quanto sono quelle che completano il servizio fotografico e, solitamente, sono quelle che alla fine vengono scelte per essere stampate su gigantografie. Per una buona riuscita delle foto in location, bisogna organizzare anticipatamente tutto (dove, come, quando); alla fine occuperanno di media un’ora, un’ora e mezza in base alla location scelta. So che non è semplice stare davanti ad una fotocamera, quindi le foto in location saranno l’unico momento in cui vi darò dei suggerimenti su come mettervi in posa, ma tranquilli, sempre in maniera dinamica.

GLI INVITATI POSSONO FOTOGRAFARE?
Certo che gli invitati possono fotografare non sarò di certo io a fermarli. Si possono anche ricreare scene molto carine mente qualcuno scatta: il “selfie della sposa” oramai è quasi di prassi. Ovviamente bisogna ricordarsi che esistono le buone maniere e delle prassi che permettano di non pregiudicare il lavoro de gli altri. Avere 20 persone all’altare che vi circondano di smartphone durante tutta la cerimonia non è mai cosa gradita, non solo da noi fotografi, ma anche dal cerimoniere.

CON QUANTO ANTICIPO DOBBIAMO METTERCI IN CONTATTO CON TE?
Il prima possibile; per sicurezza consiglio almeno un anno prima, soprattutto se la vostra data cade nei periodi più gettonati dell’anno. 

FAI FIRMARE UN CONTRATTO?
Certamente! E diffidate da chi non lo fa; il rischio che correte è quello di ritrovarvi all’ultimo senza il fotografo! Dare solo la parola in questi casi non è una soluzione definitiva, per tutelare entrambe le parti, un foglio di carta firmato è essenziale.

QUALI SONO LE MODALITÀ DI PAGAMENTO?
Per bloccare la data chiedo una caparra iniziale di 250€ (entro 7 giorni dalla firma del contratto); il saldo del lavoro deve essere effettuato entro una settimana antecedente alla consegna del lavoro. Io parto sempre con il presupposto che tutti i miei clienti siano brave persone ma, ahimè, non è sempre così, e c’è chi non rispetta il lavoro degli altri. Pertanto il lavoro non viene consegnato finché non viene fatto il saldo finale. È comunque possibile concordare preventivamente altri metodi di pagamento.

HAI LA POSSIBILITÀ DI EFFETTUARE TRASFERTE?
Assolutamente si! Ovviamente una trasferta implica una maggiore organizzazione fra fotografo e clienti, quindi invito gli sposi ad avvisarmi per qualsiasi modifica alla pianificazione della giornata.

COS’ALTRO DOVREMMO CHIEDERTI?
Lo so… l’organizzazione del matrimonio è una cosa lunga e non semplice da gestire. Infatti normalmente gli sposi hanno un milione di domande che vogliono fare, ed altrettante che non sanno ancora di dover fare. Il mio consigli quindi è quello di non fermarsi all’apparenza di cosa mostra internet, è sempre meglio investire un’oretta per proprio tempo per conoscere dal vivo chi chiameremo per accompagnarci in uno dei giorni più importanti della nostra vita. 

Avete altre domande? 
Inviatemi una mail a michelle.tonidandel@gmail.com oppure tramite il modulo nella sezione contatti

Potrebbe anche interessarti...

Back to Top